Trasformo la sciarpa nel cappello “Cupcake”

Ci sono mie creazioni che mi piacciono tanto, da subito e per sempre…

altre che, dopo un po’ comincio a detestare… per qualche motivo mi stufano, non mi piace vedermele attorno, mi stanno proprio antipatiche! Non hanno più quel “non so chè” che ci vuole e quindi…le trasformo! :-)

Nulla si crea, nulla si distrugge ma tutto si trasforma

SciarpaDaTrasformareIl cappellino che vedete in questa foto, è una di quelle cose che ho fatto e che mi piacciono ancora… e poi…  ora appartiene ad una deliziosa bambina, le sta proprio bene addosso, è una splendida cornice per il suo visetto dolce :-)

Della sciarpa invece mi piaceva e mi piace molto il filato, con queste sfumature dal rosa al viola, ma la forma invece mi stava antipatica, perchè la trovavo banale e quindi mi è subito venuta l’idea di trasformarla in un cappello, ma come?

Ci ho pensato per diverso tempo e alla fine ho fatto così…

Ho tolto le frange, ho piegato la sciarpa in due (nel senso della lunghezza, per renderla più sottile) e poi ho attorcigliato, avvolto su se stessa questa lunga fascia, che ho nel frattempo cucito con lo stesso filato.

Ed è venuto fuori “Cupcake” questo cappello-turbante-dolcetto, ti piace? :-)

CappelloCupcake1CappelloCupcakeUncinetto4

CappelloUncinettoCupcake2CupcakeCappelloUncinetto5

Cappelli e ispirazione

Non so voi, ma io ho un debole per i cappelli e più strani e particolari sono, più mi intrigano e mi affascinano.

E’ sempre stato così, anche da bambina li adoravo, ma mi vergognavo a metterli, anche perchè nella mia terra, la Sicilia, il clima non è poi così freddo e quando ero ragazzina solo qualche vecchietto andava in giro con la classica coppola e a quell’età, si sa, è il conformismo a prevalere. Ma anche allora il mio personaggio preferito di “Alice nel paese delle meraviglie” era il cappellaio matto!

Crescendo le cose (se vogliamo) cambiano, si affinano i propri gusti e si comincia a fregarsene di quello che può pensare la gente :-) … almeno per me è stato così e ne sono molto contenta!

E poi cambiano pure le mode… ed ora quando me ne vado in giro per la mia città, vedo moltissime persone indossare i miei tanto amati cappelli! :-)

E quindi oggi con questo post voglio fare un omaggio ad un’artista americana, Lenore, che con i suoi meravigliosi cappelli mi ha donato un’ispirazione impareggiabile!

Non vengo facilmente colpita dai cappelli (o da qualsiasi altra cosa) che vedo in giro o nel web, forse a causa dei miei gusti un po’ eccentrici :-) ma lei mi ha lasciata a bocca aperta e col cuore colmo di gioia, quindi grazie Lenore!

Ecco qualcuno dei suoi fantastici modelli.

Se li volete acquistare vi basterà cliccare qui per entrare nel suo negozio su Etsy.

E quello che vedete qui accanto è il mio primo cappello ispirato ai suoi, in particolare a quello nero dell’immagine qui sopra. Ho scelto questa foto, che mi piace tanto :-) anche come immagine per il mio profilo.

Spero che anche voi siate stati ispirati da queste bellissime opere e per concludere questo articolo, vi lascio con le parole di Lenore: “We all have one thing in common though: creating things to make people happy. We all look forward to the day when the whole world will be beautiful all together.”